Skip to main content

 

#Contest. CIOÈ Concorso. Gara. In questa sezione ospitiamo alcuni dei nostri progetti culinari in cui ospitiamo le ricette di foodblogger e/o appassionati di cucina. 

Le mele nel piatto: ricette escluse

Chiusa ieri a mezzanotte la data utile per inviare le ricette del contest #Le mele nel piatto, oggi abbiamo fatto un primo punto sugli esiti. Ricette magnifiche e originali: grazie a tutte le partecipanti! Oggi abbiamo proceduto ai controlli del rispetto delle norme del regolamento e abbiamo dovuto - a malincuore - eliminare cinque ricette dal concorso o perchè la ricetta era già stata pubblicata sul blog, o perchè chi ci ha mandato la ricetta non aveva un blog, o perchè provenienti da foodblogger fuori dall'euroregione (una perfino dalla Spagna!).  Non sono quindi in gara, anche se restano pubblicate sul sito le seguenti ricette: la fiabesca torta alsaziana, la maschile tartare di manzo con mele e kren, il goloso chutney di datterini e mele, la boschiva crostata di mele croccanti e mirtilli, la fusion kuchen al borracho ubriaco.  Sabato 28 nel pomeriggio si riunirà la giuria nella Casa del Sidro di Pantianicco. Premiazioni domenica 6 ottobre.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Cestini di sfoglia e mele alla cannella

Un dolce con le mele. In realtà è un piatto di ripiego; l'idea era un'altra, avevo trovato una ricetta che stuzzicava la mia curiosità, ma in corso d'opera ho avuto dei ripensamenti, la crema che doveva servire da ripieno non mi soddisfaceva pienamente e così ho fatto di testa mia... e ho fatto bene! Ne è uscito un dolcetto de-li-zio-so ^_^
Vi capita mai di seguire passo passo una ricetta e mentre lo fate il vostro istinto vi dice "no, così non va, questo non va bene, non si fa così" ?? A me succede qualche volta e solitamente ignoro quella vocina, tutta presa dal procedere come da ricetta, d'altronde, se altri l'hanno scritto o pubblicato, significa che va bene!! E invece sarebbe il caso che io ascoltassi quella vocina più spesso perchè quasi sempre ha ragione, come oggi. Monica Gattesco. http://sogniesaporincucina.blogspot.com  

Cestini di sfoglia e mele alla cannella 


Ingredienti per 2 cestini


1 rotolo di pastasfoglia
1 mela rossa
250 ml latte
2 tuorli
80 g di zucchero
25 g di farina
scorza di limone
cannella
zucchero a velo

Procedimento

  1. Tagliare due quadrati di pastasfoglia e sistemarli in due stampi tondi da forno imburrati, in modo che le punte escano dallo stampo.
  2. Riempire con fagioli secchi e porre in forno a 200 °C per 10-15 minuti (deve dorare leggermente).
  3. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
  4. Tagliare la mela a cubetti e passarla in padella per qualche minuto con un po' di burro e mezzo cucchiaio di zucchero.
  5. Preparare la crema pasticcera alla cannella.
  6. Scaldare il latte aromatizzandolo con la scorza di limone (che poi andrà tolta).
  7. Mescolare lo zucchero ai tuorli e aggiungere la farina.
  8. Amalgamare poco alla volta il latte, mescolando bene con una frusta per evitare che si formino grumi.
  9. Mettere sul fuoco e fare addensare.
  10. Aggiungere un cucchiaino di cannella (anche di più o di meno, secondo vostro gusto personale).
  11. Suddividere la crema pasticcera nei due cestini, aggiungere i cubetti di mela e spolverizzare con cannella e zucchero a velo.
  12. Noi adoriamo la cannella, in particolare sulle mele dona quel sapore che scalda il cuore.

Con questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" del mensile friulano qbquantobasta, riservato alle foodblogger dell'euroregione (Friuli Venezia-Giulia, Veneto, Lombardia,Trentino, Carinzia, Slovenia, Contea dell'Istria croata), in collaborazione con la Mostra Regionale della Mela di Pantianicco, piccolo paese del Medio Friuli.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Ultime ore per il contest Le mele nel piatto

Sono le ultime ore per inviare una ricetta e partecipare al contest Le mele nel piatto riservato alle foodblogger dell'euroregione e organizzato dal mensile di gusto qbquantobasta fvg in collaborazione con la Pro loco di Pantianicco e il comune di Mereto di Tomba (scadenza 21 settembre alle 24, ora della mail inviata). Un  concorso di notevole livello per la quantità ma soprattutto la qualità delle ricette presentate. Una declinazione su tutta la gamma del menu dagli antipasti alle salse dai risotti alle insalate, una varietà che ha fatto quasi passare in secondo piano la classica torta di mela (pur ben presente in concorso). Fantasia e passione alla conquista  dei tre premi in palio: 50 kg di croccanti mele, 12 bottiglie di sidro, 12 bottiglie di succo di mela. La premiazione avverrà domenica 6 ottobre alle 16.30 alla casa del Sidro di Pantianicco nell'ambito della 44° mostra Regionale della Mela. Confidiamo che tante foodblogger saranno presenti, un'occasione in più per consocerci di persona. E ora vi sveliamo i membri della giuria che si riunirà a Pantianicco sabato 28 settembre alle 17.30: Fabiana Romanutti direttore di qbquantobasta, Patrizia Novajra, giornalista e ufficio stampa della Mostra della Mela, Eros Cisilino membro della Pro Loco Pantianicco e vicesindaco di Mereto di Tomba, Greta Cisilino, responsabile di Giocomela e della Fattoria didattica. Grazie  fin d'ora a tutte le partecipanti!

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Torta di mele limone e semi di papavero

Questa torta nasce dalla voglia di combinare una torta di mele con una al limone e semi di papavero. Volevo vedere la soffice nuvola bianca con i puntini neri coperta da ventagli di mele e granella di nocciola. Ed ecco qui il risultato di questa insolita unione! La torta non è molto alta per permettere alle mele di contribuire in modo forte, lo zucchero è di canna grezzo, quindi scurisce in cottura ma, se volte che la torta resti chiara, potete sostituirlo con sciroppo d’agave o con succo di mele. I semini rendono la torta croccante, le mele e il limone si sposano alla perfezione, le mandorle danno quel tocco in più! Alessandra Agosto. Il mio blog è golositavegane.blogspot.it


Ingredienti


  • 4 mele
    - 100 g di olio riso
    - un pezzetto di banana
    - 50 g di semi di papavero (ne potete mettere anche di meno)
    - un limone
    - 75 g di zucchero di canna grezzo (o altro dolcificante chiaro)
    - sale all’ibisco
    - 200 g di farina 2 (semi integrale)
    - 4 g di lievito
    - 110 g di yogurt di soia
    - 40 g di panna di soia
    - sciroppo di tarassaco
    - nocciole

Preparazione 

  1. Schiacciate con una forchetta la banana e mescolatela con l’olio, i semini, il succo e la buccia grattugiata del limone, lo zucchero e un pizzico di sale (quello all’ibisco è perfetto per i cibi agrumati).
  2. Mescolate bene e aggiungete la farina con il lievito (volendo potete metterne anche un pochino in più), lo yogurt e la panna. Mescolate bene fino a ottenere una crema senza grumi.
  3. Mettete l’impasto in una teglia per torte (la mia aveva il diametro di 20 cm e me ne avanza un po’ per una piccola cocottina da 10 cm) con carta da forno bagnata, strizzata e oliata.
  4. Tagliate a quarti le mele, pelatele e togliete il torsolo, quindi fate delle incisioni per il lungo, mettele sopra l’impasto con le incisioni verso l’alto e infornate a forno già caldo a 180 °C per 45’ (controllare sempre con lo stecchino).
  5. Quando è pronta tiratela fuori dal forno, spennellatela con un’emulsione fatta con un goccio di succo di limone e lo sciroppo di tarassaco e cospargetela di nocciole frantumate al mortaio. Aspettate che diventi tiepida o fredda e gustatela!


Con questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" riservato a blogger di Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino, Lombardia, Carinzia, Slovenia, Contea dell'Istria croata e promosso dalla rivista qbquanto basta FVG in collaborazione con la Pro Loco di Pantianicco.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Risotto fumè con le mele

Oggi vi presento un particolare risotto con le mele, il sapore affumicato è dato dalla pancetta affumicata e dalla ricotta affumicata. Si tratta di una ricetta semplice , e poco costosa, ma ricca di sapore. Daniela  Dal Ben danieladicoleziano. blogspot.it 

Ingredienti per 4 persone


• 280 g di riso carnaroli Flora
• 2 mele Golden poco mature
• 70 g di pancetta affumicata
• 1 cipollotto
• 1 foglia di alloro
• 700 ml di brodo vegetale
• 50 g di ricotta affumicata grattugiata
• 100 ml di vino bianco secco
• ½ limone bio
• 40 g di burro
• sale fino
• pepe nero
• olio extra vergine di oliva



Procedimento

 

  1. Sbucciate le mele , eliminate il torsolo, poi tagliatele a cubetti, inseritele in una ciotola e irroratele con il succo di limone.
  2. Tritate finemente il cipollotto, tritate finemente anche la pancetta affumicata, tenete da parte 4 fette che serviranno per decorazione.
  3. Ponete sul fuoco una casseruola capiente con olio extra vergine di oliva q.b.,  quando l’olio è caldo aggiungete il trito di cipollotto e la foglia di alloro, fate rosolare a fuoco dolce.
  4. Aggiungete poi le mele, fatele cuocere per 5 minuti poi sfumate con il vino bianco, a questo punto versate il riso e fatelo tostare, poi aggiungete la pancetta tritata.
  5. Incorporate gradualmente del brodo vegetale sino a portare il riso a cottura. Fuori dal fuoco mantecare il riso con il burro e la ricotta affumicata grattugiata, infine aggiungere a piacere una macinata di pepe nero.
  6. Servite il riso con una fettina di pancetta affumicata fatta tostare in una padella antiaderente.

    Vino consigliato : Sauvignon Friulano.

    Sul mio blog trovate anche la ricetta del Risotto con mela verde, peperone e gamberetti fritti (in concorso. come questa, per il contest Le mele nel piatto)  e il Risotto alla mela verde e capesante, mantecate con olio alla vaniglia. Con questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" riservato a blogger di Friuli Venezia Giulia Veneto Trentino Lombardia Carinzia, Slovenia, Contea dell'Istria croata e promosso dalla rivista Quanto basta FVG in collaborazione con la Pro Loco di Pantianicco e il comune di Mereto di Tomba.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Biscotti per cani: mele carote riso soffiato

Biscotto per cani 

Ingredienti 


150 g di farina di farro
50 g di riso soffiato
1 mela grattugiata
1 carota grattugiata
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
acqua se necessario

 

Preparazione 


  1. Disponiamo la farina su una spianatoia, creiamo una fontana e al centro grattugiamo la mela e la carota.
  2. Uniamo e il riso soffiato e l'olio e iniziamo a impastare con le mani; dobbiamo ottenere un composto morbido
  3. Prendiamo ora un matterello e diamo al nostro impasto una forma rettangolare dello spessore di 5 mm, con un taglia biscotti.
  4. Io ne ho scelto uno a forma di osso.
  5. Ricaviamo tanti dolcetti da disporre su una teglia rivestita di carta forno. Facciamo cuocere a 180 °C per circa 30 minuti.
  6. Una volta cotti teniamoli fuori dalla portata del cane finché non sono completamente freddi.
  7. Possiamo conservarli per 2 settimane in una scatola per biscotti e darne 1-2 al giorno al nostro amico a 4 zampe.
  8. Ricordatevi che un animale arricchisce la nostra vita e ricordatevi sempre prima di prenderne uno di quei poverini che soffrono. Fate un giro sempre nei canili, nei gattili e all'ENPA delle vostre città e se proprio non potete prenderne uno, portategli almeno scatolette di cibo e coperte, e se avete un po' di tempo portategli anche il vostro amore anche solo per un'oretta a settimana.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Salsa di mele e verdurine per aperitivi

La stagione degli aperitivi all’aperto è quasi finita, ma non ancora: infatti termina dopo il mio compleanno, io ve lo dico, non azzardatevi a rinunciare a festeggiare all’aperto, di giornate belle ce ce ne saranno sicuramente, soprattutto la settimana prossima! ^_* Questa salsa l’ho preparata per Carola, per un aperitivo in terrazza in occasione di una cena speciale. Ottima se accompagnata da un buon vinello, ve la consiglio come alternativa al pinzimonio, per pucciarci dentro delle verdurine crude tagliate a bastoncino. Morbida, dolce ma intensa, può essere utilizzata anche per accompagnare l’arrosto di seitan o del tofu alla piastra.

Ingredienti


  • mele
    - limoni
    - cannella
    - sale all’ibisco
    - pepe bianco
    - salsa tamari
    - olio evo

Preparazione 


Pelate le mele e pulitele dal torsolo, tagliatele grossolanamente e mettetele in un frullatore insieme al succo di limone, alle spezie, a un goccino di salsa tamari (non esagerate altrimenti si scurisce troppo), un goccio di olio e frullate fino a ottenere una crema fluida e senza grumi. Tutte le quantità dipendono da quanta salsa serve e dai vostri gusti.

Le verdure utilizzate: carote, sedano, peperone giallo e rosso.

Con questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" riservato a blogger di Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino, Lombardia, Carinzia, Slovenia, Contea dell'Istria croata e promosso dalla rivista Quanto basta FVG in collaborazione con la Pro Loco di Pantianicco. Alessandra Agosto Il mio blog è golositavegane.blogspot.it

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Crostata di mele vegana

Mi hanno sempre fatto impazzire quelle crostate di mele con un’infinità di strati di fette di mele ma non mi sono mai cimentata. Ora anch’io ho la mia crostata di mele a strati ed è così buona che, anche se forse non mi è venuta bellissima, voglio proprio condividerla con voi. La marinatura è stuzzicante e deliziosa, la crosta è la mia frolla, quella con olio e zucchero di canna grezzo, gli strati non sono tantissimi ma non potevo esagerare, altrimenti mangio dolci per una settimana! Alessandra Agosto

Crostata di mele vegana 

 

Ingredienti per la frolla

- 50g di olio di riso
- 75g di zucchero di canna grezzo
- 200g di farina 2 (semi integrale)
- un pizzico di sale all’ibisco
- ¼ c di bicarbonato
- 1c di cannella
- 2c di zenzero in polvere
- buccia di ¼ di limone
- latte di avena qb

 

Ingredienti per il ripieno

- 2 mele
- 1 limone
- zenzero in polvere
- cannella 

Preparazione 


Mescolate bene tutti gli ingredienti, mettete l’impasto nella pellicola e lasciate riposare in frigo per 1 ora. Intanto preparate il resto.

Pelate e tagliate le mele a fettine sottili. Preparate la marinatura con il succo del limone e le spezie a vostro gusto, versate sulle mele, mescolate delicatamente e mettete in frigo.

Passata l’ora stendete 2/3 della frolla e mettetela nella teglia che userete per la cottura (io ne ho usata una da 20 cm di diametro) e date la forma della base e dei bordi.

Aggiungete le mele a strati, alla fine versate il sughetto restante. Stendete l’ultima parte della frolla e adagiatela sopra le mele, chiudete bene e fate delle incisioni sul top.

Quindi infornate a forno già caldo a 150-160 °C per 25 minuti circa, verificate il colore della frolla.

Quando taglierete a fette la crostata vedrete gli strati, le mele restano ancora un po’ croccanti e sono superdeliziose!


Con questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" riservato a blogger di Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino, Lombardia, Carinzia, Slovenia, Contea dell'Istria croata e promosso dalla rivista qb quantobasta  FVG in collaborazione con la Pro Loco di Pantianicco.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Torta di mele alsaziana

 

A tutti piacerebbe fare una bella e buona torta senza doversi impegnare con ricette complicate, senza dover sbattere gli albumi a neve “ben ferma” (riesce una volta su due) oppure senza dover temere la famosa lievitazione che fa apparire tutte le torte come dischi volanti gonfi al centro, altro che le foto dove le torte sembrano tutte tagliate col laser! Vorremmo fare bella figura con un dolce buono bello e decorativo. Anche meglio se la ricetta fosse veloce e semplice da farsi anche con i bambini!
Ebbene questa ricetta dell’Alsazia (che pur essendo in Germania ha un piede in Francia e si vede) è stata sperimentata proprio con mio figlio e mia nipote che sono appassionati del famoso “mago delle torte”della tv. Semplicità e figurona assicurata. Parola di Alessandra Relli. 

Torta di mele alsaziana 

 

Ingredienti 


400 g di pasta frolla (se volete farla voi aggiungete 30 minuti ai tempi di preparazione, non vi dò la ricetta perché ce ne sono talmente tante)
burro o margarina per ungere la tortiera
20 g di farina
1 kg di mele
120 g di zucchero
2 uova
un pizzico di estratto di vaniglia
un cucchiaino di cannella in polvere
1 dl di latte
1 dl di panna liquida

 

Preparazione

 

               Stendere la pasta e riempire uno stampo da crostata.

               Tagliate le mele sbucciate in 6 - 8 fettine. Disporle sulla pasta bucherellata in precedenza con una forchetta.

               Praticare sulle mele dei tagli a griglia e spolverizzarle con 20 g di zucchero mescolato con la cannella

               Infornare 5 minuti a 250 °C poi abbassare la temperatura a 180 °C e cuocere ancora 10 minuti.

Preparare la copertura

Sbattere le uova, il rimanente zucchero, l'estratto di vaniglia, il latte e la panna.
Togliere la torta dal forno e versarvi sopra l'impasto.
Rimettere in forno a 180 °C per 10-15 minuti.
Servire tiepida

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Insalata con gamberi e mela verde

Insalata con gamberi e mela verde

E' la prima volta che provo a usare le mele in una ricetta salata. La mela è un frutto sempre presente nei banchi dei mercati  perchè, a seconda della tipologia, viene raccolta sia in autunno che in inverno e in estate. E' ricca di vitamine, sali minerali e fibre e perciò fa molto bene.
Le varietà sono così tante che basarne il sapore solo sul colore della buccia è un po' riduttivo ma per avere un'idea possiamo dire che è aspro nella mela verde, dolce nella mela rossa e succoso nella mela gialla.  Come ho già detto, è la prima volta che faccio una insalata con le mele e comunque un'insalata che mette insieme ingredienti così diversi; il risultato mi ha davvero sorpresa. Un insieme di sapori e consistenze molto piacevole al palato. La croccantezza della lattuga, l'asprigno della mela, la dolcezza dell'avocado e dei pomodori, il gusto forte della cipolla rossa si sposano molto bene. Infine i gamberi al curry a completare un piatto che mai avrei immaginato così buono!!

 

Ingredienti per due persone:

4 foglie di lattuga
una decina di pomodorini datterini
6 code di gambero sgusciate
mezza cipolla rossa
1 mela verde
1 avocado
1 limone
mezzo cucchiaino di curry in polvere
2 cucchiai di olio
sale e pepe

 

Preparazione 

  1. Preparare un'emulsione con l'olio, il sale e il pepe e mettere da parte.
  2. Spremere il limone e tenere da parte il succo.
  3. Sbucciare e tagliare a dadini la mela e l'avocado e irrorarli con il succo di limone, affinchè non anneriscano.
  4. Tagliare a metà i pomodorini e a fettine sottili la cipolla.
  5. In una ciotola spezzare le foglie di lattuga, aggiungere gli ingredienti preparati e condire con l'emulsione.
  6. Saltare i gamberi per un paio di minuti in una pentola antiaderente, aggiungere il curry e fare cuocere ancora per un minuto.
  7. Sistemarli sull'insalata e servire.


    Monica Gattesco. il mio blog è sogniesaporincucina.blogspot.comCon questa ricetta partecipo al contest "Le mele nel piatto" del mensile friulano qbquantobasta, riservato alle foodblogger dell'euroregione , in collaborazione con la Mostra Regionale della Mela di Pantianicco, piccolo paese del Medio Friuli.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Tartara di manzo con mele e kren

Un  grafico, con la passione per la cucina! Un  maschio fra tante foodblogger femmine! Con una ricetta spaziale!

Tartara di manzo con mele e kren.

 

Ingredienti per 4 persone

 

600 g di manzo magro

una mela con una spiccata acidità (Granny Smith o Renetta),

una radice fresca di kren/rafano

1 tuorlo

20 g di cipolla rossa di Tropea

10 g di capperi sotto sale

4 cucchiai di olio di oliva

2 cucchiai di aceto di mele

1 cucchiaio di senape

una punta di peperoncino piccante

pepe nero, sale q.b.

fette di pane da tostare

 

Preparazione 

  1. Prendete la carne e battetela finemente al coltello. Potete passarla anche al tritacarne ma battuta al coltello è un’altra cosa.
  2. Fatto ciò, procedete con gli altri ingredienti: la cipolla, i capperi sciacquati dal sale e il peperoncino, il tutto tritato in modo grossolano.
  3. In una terrina amalgamate la carne con il trito appena fatto, l’aceto di mele, la senape, il tuorlo, sale, pepe, olio di oliva e una grattugiata di kren/rafano.
  4. Ora, senza sbucciarla, tagliate la mela a piccoli dadini, bagnatela con un cucchiaio di aceto di mele e amalgamate il tutto.
  5. Mettete da parte un paio di fettine di mela per la decorazione del piatto).
  6. Sistemate la tartara, con l’aiuto di coppapasta, su di un piatto. Guarnite con le fettine di mele e i crostini di pane appena imburrati.
  7. Per finire una grattugiata di kren/rafano. Siccome il kren/rafano è molto piccante dosatelo secondo i vostri gusti.
  8. La ricetta è fuori concorso, in quanto l'autore della ricetta stessa, pur abitando in regione, non ha un blog! ma merita comunque la pubblicazione.
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy