Filari di bolle fra musica linee e colori

A Casarsa, nell’ambito della “69ma Sagra del Vino”, nella sede di Viticoltori La Delizia, “Filari di bolle”, il concorso che premia i migliori spumanti della regione FVG, nella categorie Metodo Charmat Prosecco DOC, Metodo Charmat Spumante Monovarietale, Metodo Charmat Cuvée e Metodo Classico, si è svolta una particolare degustazione sensoriale tra musica e colori. I quattro vini vincitori sono stati degustati con la guida e i suggerimenti del sommelier, campione del mondo 2013, Luca Martini. La degustazione è andata oltre il classico esame organolettico dei vini, per scoprire come le diverse sensazioni ed emozioni percepite si abbinavano a colori e musica, per meglio apprezzare piacevolezza, personalità e carattere del vino.

Servito il vino e abbassate le luci in sala, è stato proiettato il primo colore: il Verde, colore della natura, sinonimo di freschezza e di frutto non ancora maturo. Nel Prosecco Doc Extra Dry dell’azienda Pitars la sensazione “verde” si riscontra immediatamente e l’aumento della salivazione, la persistente freschezza e piacevolezza, invogliano a un secondo sorso. “Questo è il grande successo del Prosecco, ha sottolineato Martini, che ha aggiunto “geometricamente lo potremmo rappresentare come una linea dritta che taglia la bocca in due. A completare l’atmosfera le note di “She’s always a woman”  di Billy Joel.

 Al secondo vino, la Ribolla Gialla dell’azienda Ronco dei Pini di Prepotto, è stato associato il colore Arancio, che unisce l’energia del rosso alla felicità del giallo, molto gradito ai giovani. Nella Ribolla Gialla troviamo la croccantezza e la fragranza dell’arancio (non la succosità del rosso né l’acidità del verde). E’ un vino dinamico, lo potremmo rappresentare come un trapezio che entra in punta di piedi ,per poi allargarsi in bocca in tutta la sua morbidezza,  un’altalenarsi tra freschezza e zuccheri, il tutto accompagnato dalla voce di Francesco Gabbiani in “Occidentali’s Karma”.

ìIl terzo colore è il Rosso come la Cuvée Naonis Jadér Brut dei Viticoltori La Delizia di Casarsa. Il rosso, colore del fuoco, viene associato all’energia, alla potenza così come al desiderio e alla sensualità, un colore intenso che rappresenta il frutto maturo in tutta la sua dolcezza. Lo spumante risulta cremoso, ritroviamo la maturità, in bocca si allarga, rotondo e avvolgente, geometricamente lo potremmo rappresentare come una “sfera”.  L’abbinamento musicale con “La Cumparsita”, tango argentino, rendeva magnificamente l’idea dell’energia e della potenza.

A concludere la degustazione il Talento Brut etichetta oro millesimato 2009 dell’Azienda Vigneti Pietro Pittaro. A questo magistrale Metodo Classico è stato abbinato il colore azzurro-blu, il colore del cielo e del mare che simboleggia fiducia e saggezza con un effetto calmante che porta benessere psico-fisico. Al naso spiccano note delicate di pan brioche e crema pasticcera; in bocca alcol, zuccheri, acidità e sapidità sembrano formare un quadrato. Le fini bollicine accarezzano il palato e inducono a un altro sorso. Una complessità rappresentata dagli strumenti di una grande orchestra sinfonica, in “Rhapsody in blue” di Paul Whiteman.



 Un’esperienza diversa, quasi un gioco; un’educazione al piacere che coinvolge i sensi. Semplice e puro godimento, perché il vino, come ha sottolineato Luca Martini, ha il compito di rilassare e farci star bene.

Potrebbe interessarti anche Vincitori di Filari di bolle 2017  

Leggi anche Filari di bolle a Vinitaly stand Ersa

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE