Andando verso est diario di vendemmie in Friuli

Presentato all’ Enoteca di Cormòns il  nuovo libro di Andrea Zanfi "Andando verso est - diario di vendemmie in Friuli". Zanfi da 25 anni racconta le aree vitivinicole nazionali percorrendo nuove strade o ripercorrendone altre già calpestate, come quelle attraversate nel 2004 in Friuli-Venezia Giulia. Ma niente è mai come prima, quindi le affronta con uno sguardo nuovo, più consapevole e riflessivo, più critico e attento. Con un realismo narrativo quasi cinematografico in cui esalta il suo errare nelle terre che attraversa con una veridicità coinvolgente. Il suo è un voler andare verso est, non alla ricerca di una frontiera, ma di un nuovo giorno, allungando quello che sta vivendo, scivolando in un mondo che cambia e provando a cambiare con esso; misurandosi con un sistema che è anch’esso in continuo mutamento, inframezzando il tempo con gli incontri che l’autore ha giornalmente non solo con i protagonisti della viticoltura, ma anche con giornalisti, scrittori, ristoratori e tutte quelle menti pensanti con cui viene in contatto, cercando di carpire la conoscenza di ciò che egli solo immagina. Così descrive il Friuli VG: “luogo dove la terra, la vite, il vino e la vendemmia hanno ancora un loro valore sociale”.


E' un libro impostato come un vero e proprio diario in cui il narratore colora le parole e le rende leggere legandole a dei palloncini colorati, metafora di una fanciullezza spirituale che percepisce ovunque nell’area e con la quale si confronta come uomo e scrittore, rimanendo affascinato da un territorio ricco di un’infinità di confini.  Ne scaturisce un documento letterario, un’analisi dello stato dell’arte del sistema vitivinicolo friulano molto veritiera, in cui la tradizione, la cultura e le capacità non sembrano essere più in equilibrio rispetto a un mondo che cambia troppo velocemente rispetto alla visione che ne hanno i vignaioli friulani. Un libro da leggere e sfogliare, essendo arricchito da un importante reportage fotografico realizzato da Francesco Orini. In un significativo “tutto esaurito” nella sala convegni dell’ Enoteca c’erano non solo i 54 vignaioli di cui scrive Zanfi nella sua opera ma anche loro  amici e i tanti personaggi , professionisti e enogastronomi per passione che Zanfi ha incontrato in 13 anni di frequentazione di vigne e cantine friulane e giuliane. Saluti del presidente dell'enoteca Dario Raccaro che, con la segretaria Elena Orzan e le collaboratrici Adriana, Federica, Francesca e Gaia, ha contribuito sia alla creazione del complesso lavoro che all’organizzazione dell’ evento. Emozionante  l’intervento del giovane Fabijan Korsic di Giasbana. E' satto un onore per me, che con Zanfi ho collaborato anche al primo libro “Friuli.Terre, Uomini e Vini“ del 2004, arricchire la serata con aneddoti e testimonianze legate al mondo della vitivinicoltura e del connesso e positivo ricambio generazionale.
Un sincero apprezzamento per il buon lavoro di Zanfi è stato portato anche dal Ducato dei Vini Friulani, con il Duca Loris Secondo, Loris Basso e il segretario generale  Sandro Salvin), dal Presidente del Cenacolo Enologico Friulano Luigi Michelutti,  presente all’ incontro con Oscarre Lepre e vari aderenti al sodalizio),  nonché Elda Felluga, presidente  del Movimento Turismo Vino FVG .


Da sx Il segretario generale del Ducato dei vini friulani Alessandro Salvin, il Duco Loris Secondo, Elena Orzan. Ph. Claudio FabbroDa sx Il segretario generale del Ducato dei vini friulani Alessandro Salvin, il Duco Loris Secondo, Elena Orzan. Ph. Claudio Fabbro

Il volume di 272 pagine è disponibile in italiano e inglese presso l’Enoteca di Cormòns. Prezzo di copertina € 50,00.  Le immagini di questo report sono di Claudio Fabbro (fra le molte cariche che ricopre è anche Senatore del Ducato).

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE