Flash News!

Valorizzazione dell'oliva Itrana

IMAGE

L'oliva cultivar Itrana protagonista di un convegno a Roccasecca dei Volsci (LT)  sabato 16 sicembre, dalle 10:00, al Museo dell’Olio e delle...

Read More...

L'Irpinia brinda al riconoscimento ministeriale

IMAGE

L’Irpinia brinda al riconoscimento ministeriale ottenuto dal Consorzio di Tutela dei Vini. “Libiamo ne’ lieti calici” è il titolo della...

Read More...

Gli olivicoltori vincitori a Cori

IMAGE

52 Campioni di olio extravergine di oliva prodotti nel comprensorio comunale si sono confrontati al 5° Concorso “L’olio delle Colline a Cori”....

Read More...

Stolvizza si veste a festa per Natale

IMAGE

  Già pronti il "Percorso Natale - Presepi per le vie", accesa la grande Stella, posizionato il Presepe con sagome in legno a grandezza d'uomo...

Read More...

Lacus Timavi risorgive del Timavo

IMAGE

Il 13 dicembre 2017 alle 18 presentazione alla Biblioteca del Comune di Monfalcone del nuovo numero di Atti e Memorie, che la Commissione Grotte E....

Read More...

Giovanni da Udine artista della biodiversità vegetale

A Roma, Villa Farnesina, aperta fino al 30 dicembre 2017  la mostra di Raffaello e Giovanni da Udine " I colori della prosperità: frutti del Vecchio e Nuovo mondo". La villa rinascimentale edificata sulle sponde del Tevere dal banchiere Agostino Chigi, villa poi passata ai Farnese da cui prende il nome, ospita una straordinaria mostra (con un pregevole sistema interattivo) curata da Antonio Sgamellotti dell'Accademia dei Lincei. Il focus è incentrato sulla Loggia di Amore e Psiche, affrescata da Raffaello, con gli straordinari ed esuberanti festoni vegetali eseguiti dal suo pittore di bottega, Giovanni da Udine. I nostri lettori più attenti ricorderanno che di questa straordinaria e minuziosa miniera di informazioni botaniche ha scritto per noi Enos Costantini in un suo articolo sulla zucca (sue le foto con i particolari delle Cucurbitacee). Frutta e verdura accuratamente dipinte volevano testimoniare la biodiversità botanica che convergeva a Roma da tutto il mondo, con varietà esotiche che ancora pochissimi avevano visto. La prima documentazione delle piante appena arrivate in Europa dopo la scoperta dell'America.

Mostrando, come scrive il Vasari, "stagione per istagione di tutte le sorti frutti, fiori e foglie, con tanto artificio lavorate, che ogni cosa vi si vede viva e staccata dal muro e naturalissima". 170 varietà di mele, pesche, sorbe, agrumi, melograno, datteri, sorgo, pannocchie zucche e zucchine. L'Accademia dei Lincei ha analizzato anche la chimica dei materiali da cui si ottennero i colori; non si sa ancora però se Giovanni da Udine dipense i frutti dal vero o da un catalogo di disegni. Mostra imperdibile per chi va o è a Roma questo mese. 

ORARI DI APERTURA: lunedì-sabato (9-14). Chiuso domenica e festivi. Aperto seconda domenica del mese. Il sistema interattivo Loggia digitale è consultabile all’indirizzo: http://vcg.isti.cnr.it/farnesina

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE