Skip to main content

Gruppo di Azione Costiera

GRUPPO DI AZIONE COSTIERA “GAC Friuli Venezia Giulia” L’Asse IV del FEP – Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013. Il Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013, in quanto il principale strumento comunitario a favore del settore,  contempla e incoraggia, nel suo Asse IV “Sviluppo sostenibile delle zone di pesca”, la creazione di soggetti in grado di sviluppare

delle efficaci strategie di crescita che si concretizzino in “Piani di Sviluppo Locale” in grado di ottimizzare al meglio l’uso delle risorse pubbliche a favore della pesca e acquacoltura su tutto il territorio Europeo.
Tale filosofia, a sua volta translata nei programmi operativi nazionali e regionali del FEP, ha portato alla predisposizione, nel corso del 2011, di un bando a valere sull’Asse IV del FEP da parte della Direzione centrale risorse rurali agroalimentari e forestali della Regione FVG, per la creazione di Gruppi di Azione Costiera che fossero in grado di strutturare un efficace Piano di Sviluppo Locale a beneficio delle zone di pesca nei vari territori di pertinenza.

Il Gruppo di Azione Costiera “GAC Friuli Venezia Giulia – GAC FVG”

Nel febbraio del 2012, una cordata di 8 soggetti pubblici e privati del Friuli Venezia Giulia, ha presentato presso le competenti autorità regionali la propria candidatura a formare un Gruppo di Azione Costiera per la gestione di un Piano di Sviluppo Locale, ai fini dell’ottenimento del finanziamento messo a bando.
Nel giugno del 2012 il progetto presentato è stato approvato dalla Regione FVG, dando avvio alle attività preparatorie per la realizzazione di numerosi progetti a favore dei settori della pesca e dell’acquacoltura nell’area contemplata, che saranno implementate nel corso del triennio 2013-2015.

Nome ufficiale: GAC Friuli Venezia Giulia
Paese: Italia
Regione: Friuli Venezia Giulia
Area: Duino-Aurisina/Devin Nabrežina (TS), Marano Lagunare (UD)


Descrizione dell’area

Il GAC Friuli Venezia Giulia comprende i comuni di Duino-Aurisina/Devin Nabrežina (TS) e Marano Lagunare (UD) della regione Friuli Venezia Giulia.
L’area contemplata dal GAC Friuli Venezia Giulia, si sostanzia in un ambiente costiero-lagunare di grande pregio dotato di sistemi di protezione e gestione delle risorse naturali, con una forte vocazione territoriale votata alla pesca e alla maricoltura unitamente alla presenza di strutture e attività dedicate all’ecoturismo e al turismo enogastronomico.
Centri storici di pregio e strutture dedicate allo sviluppo della nautica da diporto e sportiva, completano le potenzialità dell’area.
Tuttavia, la scarsa remuneratività delle attività di pesca e la crisi generalizzata del settore (abbandono della professione e scarso ricambio generazionale), unitamene a svantaggi competitivi legati al quadro legislativo e alla necessità di stimolare maggiormente la ricerca e l’assistenza specialistica dirette al miglioramento delle produzioni, in particolare quelle dell’acquacoltura, impongono l’adozione di un piano di sviluppo locale che sostenga in modo efficace ogni azione volta a incrementare le potenzialità del settore della pesca e acquacoltura, nel rispetto dell’ambiente e a favore della tutela degli operatori del settore e del bacino turistico nazionale ed estero.


Il PSL - Piano di Sviluppo Locale

Il Piano di Sviluppo Locale del GAC Friuli Venezia Giulia, è composto da un gruppo di progetti, riconducibili a tre principali sottomisure: sviluppo della competitività del settore, gestione dell’ambiente e del territorio, e cooperazione nazionale/transnazionale, più una sottomisura dedicata alla gestione stessa del GAC Friuli Venezia Giulia.
Nel dettaglio, i progetti verteranno sulle seguenti attività:
Per la sottomisura competitività:
Promozione prodotti ittici locali;
Piano di comunicazione dedicato al mercato;
Azioni di internazionalizzazione e di promozione all’estero dei mercati di prossimità;
Sviluppo della multisettorialità della pesca, dell’acquacoltura e loro attività connesse;
Sviluppo di filiere corte per la commercializzazione del prodotto ittico locale;
Opere infrastrutturali di banchinamento;
Per la sottomisura gestione ambiente e territorio:
Piano di ricerca per la pulizia dei fondali marini;
Coordinamento delle iniziative di turismo naturalisitico ed educazione ambientale;
Ripopolamento ittico in aree protette ed a regime speciale;
Gestione alieutica nella Riserva delle Falesie di Duino;
Centro di coordinamento delle risorse biologiche e polo marino turistico ambientale;
Adeguamento di infrastrutture per lo sviluppo di ecoturismo, ittiturismo e pescaturismo.
Per la sottomisura cooperazione nazionale e transnazionale
Scambio buone prassi con realtà produttive limitrofe in Slovenia e Croazia;


Il finanziamento del Piano di Sviluppo Locale

Il finanziamento del Piano di Sviluppo Locale che il GAC Friuli Venezia Giulia realizzerà nel corso del triennio 2013-2015, sarà garantito da risorse di provenienza pubblica (50% UE, 40% Stato e 10% Regione FVG), nonché da risorse private nell’ambito delle attività che saranno realizzate attraverso bandi pubblici.
Il costo totale previsto del PSL è di 2.179.302,00 euro, per una spesa pubblica complessiva di 1.743.302,00 euro.
La spesa pubblica si suddivide in risorse assegnate al GAC FVG nell’ambito del bando a valere sull’Asse IV, per un valore di 839.302,00 euro, nonché di risorse che la Regione FVG metterà a bando per ulteriori interventi riconducibili alle misure degli Assi II  e III  del FEP, per un importo di 904.000,00 euro.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy

Altre notizie


Deprecated: htmlspecialchars(): Passing null to parameter #1 ($string) of type string is deprecated in /var/www/vhosts/qbquantobasta.it/httpdocs/modules/mod_articles_thumbnails/mod_articles_thumbnails.php on line 23


Deprecated: Constant FILTER_SANITIZE_STRING is deprecated in /var/www/vhosts/qbquantobasta.it/httpdocs/modules/mod_articles_thumbnails/tmpl/default_bootstrap5.php on line 108

Josko Gravner Condivido l'intervista a Josko Gravner fatta da Sonia Ricci. Davvero tutta da leggere. "Settantadue anni, 60 vendemmie alle spalle, i suoi vini nascono dal tempo dopo sei mesi...

Vai all'articolo