Skip to main content

Sabato 3 marzo inaugurazione di Olio Capitale

Sabato 3 marzo 2018 parte la XII edizione di Olio Capitale a Trieste negli spazi della Stazione Marittima. Il salone degli extravergini tipici e qualità di Trieste. Olio Capitale, organizzato da Aries, Azienda Speciale della Camera di Commercio Venezia Giulia, in collaborazione con Associazione Nazionale Città dell’Olio, presenterà 222 produttori di extravergine d’oliva provenienti da tutta Italia e da Grecia e Croazia. Dopo il taglio del nastro alle 10.00 nella Sala Oceania verranno proclamati i vincitori del Concorso Olio Capitale, con 303 etichette partecipanti. A seguire il convegno inaugurale, che porterà al centro dell’attenzione il tema “olio” ma da una prospettiva scientifica, per avviare il cammino d’avvicinamento a ESOF2020, quando Trieste sarà Città della Scienza. Tra le iniziative più amate dai visitatori di Olio Capitale c'è la Scuola di Cucina con un programma diversificato e declinato su tutte le quattro giornate di fiera. Una squadra di chef, coordinata da Emanuele Scarello, del ristorante Agli Amici di Godia (due stelle Michelin) interpreterà alcune ricette all'olio sotto l’occhio attento del pubblico. «L’extravergine d’oliva non è solo il principe dei condimenti, ma è ormai considerato giustamente il re della dieta mediterranea, sottolineato Scarello. Un ‘oro verde’ che può dare un senso a un piatto. Il compito di noi chef è quello di evidenziare le sue peculiarità». Sarà il giornalista enogastronomico Giuseppe Cordioli a condurre i vari cooking show. Il pubblico partecipante alla Scuola di Cucina avrà modo di seguire la preparazione della ricetta e poi di assaggiarla, accompagnata da un calice di vino del Consorzio Tutela Vini del Collio. La scelta del vino per ciascun piatto sarà racconta da un sommelier che quindi fornirà anche delle indicazioni utili anche sul food pairing. Quest’anno anche Despar entra nella Cucina di Olio Capitale con i laboratori “Sapori del Nostro Territorio”, durante i quali produttori locali della Venezia Giulia e del Friuli racconteranno la loro storia e faranno assaggiare i prodotti tipici della tradizione regionale, preparati per l’occasione dallo chef Igor Peresson. I cuochi della Fipe Trieste proporranno abbinamenti tra piatti della tradizione locale e i migliori oli extravergini: ad alternarsi ai fornelli Edoardo Iurkic di Eppinger, i barman Damiano Pellaschiar del Bar Urbanis e Matteo Pizzolini dell’Antico Caffè Torinese. Verrà inoltre presentato il vincitore del concorso "Le Teresiane".

Eccovi di seguito il programma di sabato. Vi ricordiamo che cliccando sul banner in alto a destra qui sul nostro sito potete scaricare direttamente dal sito di Olio Capitale il pass di ingresso a prezzo ridotto. 

Ore 10.00
Apertura fiera con taglio del nastro

SALA OCEANIA AB
Ore 10.15 Saluti delle Autorità Premiazione vincitori concorso Olio Capitale edizione 2018

Ore 10:30 – 12.00
CONVEGNO
“LA SCIENZA E IL VALORE DEL PAESAGGIO OLIVICOLO” Modera Carlo CAMBI, giornalista enogastronomico

Leggi tutto …

MAGAZZINO 42 – OIL ROOM
Ore 11:00 – 12.00
“La bellezza dell’olio” A cura di Marilù SURICO – Associazione Nazionale Donne dell’Olio

Ore 15.00 – 16.00
Sessione assaggi oli vincitori e menzioni d’onore del 12° concorso Olio Capitale
A cura di Giorgio Sorcinelli –Capo panel – Comitato di assaggio O.L.E.A. e Giovanni Degenhardt – Capo Panel, Referente O.L.E.A. FVG

Ore 17.00 – 18.00
“EVO SOAP” A cura di Marilù SURICO – Associazione Nazionale Donne dell’Olio

DEGUSTAZIONI GUIDATE
OIL BAR SALA NORDIO

Ore 10.00 – 19.00
Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti assaggiatori di O.L.E.A

SCUOLA DI CUCINA 1° PIANO

Ore 11.00 – 12.15
Emanuele SCARELLO (2 stelle Michelin) ristorante “Agli amici” (Godia – Udine) “ La seta di cioccolato bianco con olio Evo. La zuppa di Olio”

Ore 12.30-14.00 Sapori del nostro Territorio a cura di Despar Eurospar Interspar

Ore 14.30-15.50
Edoardo JURKIC – Eppinger – Mini-cake con olio EVO Bianchera e Ganache al cioccolato con olio EVO e salsa all’arancia (senza grassi animali e senza glutine)

Ore 16.00 – 17.30
Paolo ZOPPOLATTI (1 stella Michelin) ristorante Al Giardinetto (Cormòns) “Broccoli aglio olio e peperoncino. Millefoglie all’olio con baccalà mantecato”

ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE DELL’OLIO
STAND H 5
Ore 11.00 – 12.00
Giochi all’olio d’oliva, destinati ai bambini

Ore 12.00 – 13.00
I percorsi del gusto. Assaggi alla cieca non solo d’olio, destinati ad adulti e bambini

Ore 16.00 – 19.00
Suggestioni d’autore. Aperitivi all’olio d’oliva

Ore 10.00 – 19.00 mostra delle vignette sull'olio del maestro Valerio Marini

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Anche in Trentino si produce olio extravergine di oliva

L’Associazione nazionale città dell'Olio guidata da Enrico Lupi presente con 600 mq al Salone degli oli extra vergini tipici e di qualità organizzato da Aries - Camera di Commercio della Venezia Giulia dal 3 al 6 marzo alla Stazione Marittima di Trieste. Trentino Alto Adige per la prima volta a Trieste. In crescita esponenziale gli espositori di Sicilia e Sardegna. Puglia in testa per numero delle presenze. 

Una partecipazione entusiasta che conferma, ancora una volta, il ruolo fondamentale dell’Associazione quale partner strategico di Olio Capitale Salone degli oli Extra vergini tipici e di qualità. La novità assoluta è rappresentata dall’ingresso del Trentino con le città di Arco e Riva del Garda. Dopo cinque anni di assenza torna anche l’Umbria. “Olio Capitale è per noi un test importante - ha dichiarato Enrico Lupi presidente delle Città dell’Olio - i produttori delle Città dell’Olio dimostrano di considerare il Salone di Trieste, un appuntamento irrinunciabile. Questo risultato è frutto del lavoro del nostro staff che di concerto con i coordinamenti regionali promuove in modo capillare e tempestivo la Fiera. Un lavoro di squadra, che ogni anno permette alle nostre Città dell’Olio di cogliere un’occasione di visibilità importante ed essere protagoniste del più prestigioso Salone Internazionale dedicato agli Oli Extravergine e di Qualità”.

Leggi tutto …

“Tra Aries e le Città dell’Olio c’è un sodalizio che resiste alla prova del tempo - ha dichiarato Antonio Ghersinich consigliere nazionale per il Friuli Venezia Giulia - una sinergia che produce ogni anno i suoi frutti, trasformando una fiera internazionale di settore come questa in un evento di respiro e di grande attrattiva turistica”. 

Leggi tutto …

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Istantanea sul mercato oleario

La fotografia del mercato secondo i dati di Aries per Olio Capitale 2018. Produzione raddoppiata rispetto allo scorso anno. Quadro produttivo regionale molto disomogeneo. Calo nelle quotazioni all’ingrosso e rallentamento nell’export
A Olio Capitale, incontri bilaterali con buyer esteri per spingere le esportazioni. Olio extra vergine di oliva italiano in salute, con una produzione stimata di 370mila tonnellate nella campagna olearia 2017/18. Si tratta del doppio della produzione della scorsa annata, ma di un dato ancora lontano dal potenziale produttivo di 500 mila tonnellate che l'Italia può sviluppare. Il quadro produttivo regionale, in questa stagione, è piuttosto disomogeneo. A festeggiare è stato soprattutto il Sud mentre la siccità ha colpito duramente il Centro Italia che registra produzioni sotto media. Situazione difficile sul lago di Garda; sarà buona la produzione ligure. Se guardiamo al Sud, dove Puglia, Calabria e Sicilia rappresentano l'80% e più della produzione nazionale, la Sicilia dovrebbe avere una produzione triplicata rispetto alla deludente annata precedente. Bene anche la Calabria dove la produzione dovrebbe essere “solo” il doppio rispetto alla scorsa campagna. Segno positivo anche in Puglia dove la situazione appare più diversificata, con il Salento con meno olive del barese e del foggiano che hanno mostrato un ottimo carico produttivo. Situazione più difficile nel centro Italia, con flessioni spesso a due cifre, in Toscana, Lazio, Umbria e Marche. A colpire quest'anno non è stata la mosca, come è stato nel precedente annus horribilis, ma il caldo, manifestatosi soprattutto durante la fioritura e l'allegagione dei frutticini e la siccità che si è prolungata spesso fino a settembre. È stata la diffusione, sempre più capillare, dell'irrigazione ad aver ridotto le perdite di olive, anche se i produttori hanno visto incrementare i propri costidi produzione, anche di diverse centinaia di euro a ettaro.


Il contesto internazionale
Situazione molto difficile in Spagna con una produzione di poco superiore al milione di tonnellate, in diminuzione del 15% rispetto all'anno precedente. Incrementi piuttosto rilevanti si prevedono in Grecia (+44%) e in Turchia (+62%) per un volume che in entrambi i casi si stima a 280 mila tonnellate. In Tunisia la produzione dovrebbe essere di 220 mila tonnellate, in aumento sensibile rispetto allo scorso anno, ma molto dipenderà dalle rese, che al momento sono superiori alla media degli ultimi anni.
Le quotazioni dell'olio
Di fronte a uno scenario tendenzialmente positivo, l'unica nota stonata, per il mondo produttivo, è stata l'abbassamento delle quotazioni all'ingrosso dell'olio extra vergine di oliva italiano, passato, in poche settimane, da 5,5 euro/kg a 4,2 euro/kg, con prezzi che sono scesi anche sotto i 4 euro/kg a fine dicembre per recuperare poi a gennaio. In Calabria le quotazioni di dicembre si sono attestate tra i 4 e i 4,4 euro al chilo mentre in Sicilia la forbice è più ampia e va dai 5 ai 6 euro al chilo. In generale le prime settimane del 2018 segnalano un aumento generalizzato delle quotazioni, anche se di pochi punti percentuali, portandosi a valori di 4,3-4,4 euro/kg sulla piazza di Bari.


Gli scambi commerciali
Situazione difficile anche sul fronte degli scambi commerciali con l'Italia che perde qualche posizione. I dati Istat sugli scambi italiani con l’estero nei primi nove mesi del 2017 confermano la battuta d’arresto piuttosto sensibile delle esportazioni a volume (-17%), accompagnata da una riduzione degli introiti meno che proporzionale (-4%) dovuta all’aumento dei listini. Le esportazioni italiane nei primi nove mesi dell’anno hanno subito riduzioni significative in tutti i principali Paesi clienti a partire dagli Stati Uniti (-11,4%), per passare alla Germania (-24,7%), Canada (-32%) e Belgio (-42,9%). Segnali positivi solo da Cina (+31,1%), Taiwan (+9,4%) e Brasile (+2,8%). Nel complesso l'Italia olivicolo-olearia ha perso 50 mila tonnellate di export. 

Leggi tutto …


A Olio Capitale, incontri bilaterali con buyer esteri
Proprio per supportare i produttori nel non agevole compito di creare nuovi canali commerciali verso l’estero, durante i quattro giorni di manifestazione saranno organizzati incontri bilaterali fra espositori e selezionati buyer. Quest’anno i buyer selezionati, provengono da Paesi Bassi, Uk, Austria, Slovacchia, Ungheria, Francia e Belgio, oltre alla conferma dell'interesse da parte di buyer giapponesi. Dopo molto tempo, tornano buyer dalla Lituania e dalla Finlandia.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Presentazione ufficiale di Olio Capitale 2018

202 produttori presenti con 303 oli in concorso: sono questi primi numeri del Salone degli Oli extravergini Olio Capitale 2018 presentato oggi nella Sala Desiata della Camera di Commercio FVG  a Trieste. La prestigiosa manifestazione, organizzata da Aries in collaborazione con Associazione nazionale città dell'Olio, si svolgerà dal 3 al 6 marzo negli spazi della Stazione Marittima in centro città. Mini-corsi di assaggio, showcooking nella Scuola di Cucina, approfondimenti settoriali in un'edizione ricca di novità e nuove collaborazioni, oltre che di riconferme per le formule di maggior successo. 

 “Anche quest’anno Olio Capitale sarà la casa comune dell’olio italiano, un luogo d’incontro dell’Italia olivicola, dove scoprire e degustare i migliori extra vergine d’oliva delle regioni produttrici. Ringrazio gli sponsor Despar Interspar Eurospar, Credit Agricole Friuladria e Consorzio di Tutela Vini del Collio che quest’anno ci hanno sostenuto per far crescere ancora l’evento” ha esordito il presidente Cciia Antonio Paoletti. Quest’anno l’olio nuovo da assaggiare giungerà da Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, per la prima volta dal Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto, oltre che da Grecia e Croazia. “Olio Capitale è una delle bellissime manifestazioni di Trieste. La sede nella Stazione Marittima è molto amata, ma a breve potrà essere ospitata dalla suggestiva ambientazione di Porto Vecchio e diverrà ancor più spettacolare” commenta Roberto Dipiazza, Sindaco di Trieste. Saranno 222 i produttori presenti in fiera, mentre sono ben 303 gli oli che si stanno contendendo il premio del Concorso Olio Capitale.  “La nostra Associazione è da sempre vicina a questa manifestazione –conferma Antonio Ghersinic, in rappresentanza dell’Associazione Città dell’Olio -. Creare questa fiera a Trieste dodici anni fa, è stata una scommessa, ma i dati oggi ci confermano che è stata una scommessa vincente”.

“La qualità è l’elemento fondante che ci permette di rimanere l’unica fiera incentrata unicamente sull’extravergine d’oliva, con successo di pubblico e un numero significativo di espositori provenienti da tutta Italia – spiega Patrizia Andolfatto, direttore di Aries-. Gli espositori sono il cuore della manifestazione, ma vi sono tante iniziative che le completano. Fra queste i focus settoriali, che in questi anni di avvicinamento al 2020, quando Trieste sarà Città della Scienza, saranno dedicati proprio agli aseptti di rilevanza scientifica rispetto al prodotto”. Ed è sul Concorso Olio Capitale che convergono varie novità di questa edizione, con la proclamazione dei vincitori del Concorso all’inaugurazione, e non più alla conclusione della Fiera, e la nuova menzione speciale “Crédit Agricole FriulAdria” per il migliore olio del Nord Est, spiega Emanuela Bagatin direttore territoriale dell’istituto bancario. 

Confermata la Scuola di Cucina, guidata da Emanuele Scarello, chef 2 stelle Michelin, e realizzata anche grazie alla collaborazione della FIPE Trieste che quest’hanno ha voluto invitare anche barman e pasticceri per proporre cocktail e dolci in abbinamento all’extravergine, spiega Bruno Vesnaver, presidente Fipe Trieste. Tanti gli chef e i volti noti della Scuola di cucina da Fabrizio Nonis-El Beker alla blogger Angela Maci, che si alterneranno offrendo i propri suggerimenti sui migliori abbinamenti oli-pietanze e che condivideranno una propria ricetta con il pubblico. Una ricetta non solo da guardare, ma anche da assaggiare. E da gustare in abbinamento a un calice di vino del Consorzio di Tutela del Collio, conferma Robert Princic presidente del Consorzio che collabora all'inziatiiva. Despar entrerà nella Cucina di Olio Capitale con i laboratori “Sapori del Nostro Territorio” per esaltare, anche grazie all’olio, i prodotti locali ha chiarito Fabio Donà, Direttore Marketing Despar Triveneto ed Emilia Romagna. La promozione della cultura dell’extravergine passerà anche quest’anno attraverso l’Oil Bar, il bar degli oli dove accomodarsi al banco e poter scegliere tra le centinaia di etichette esposte in fiera. Ogni giorno con orario continuato, garantirà ai visitatori, dai più̀ ai meno esperti, di poter approfittare di degustazioni guidate di tutti gli oli presenti in fiera, grazie alle spiegazioni di esperti assaggiatori dell'Organizzazione Laboratori Esperti e Assaggiatori (OLEA).

Leggi tutto …

Fra i momenti di approfondimento il quinto Forum della Commanderie des Cordons Bleus de France Italia dedicato all’extravergine d’oliva, il convegno inaugurale sul tema La scienza e il valore del paesaggio olivicolo,  l’incontro su Fake news e cibo: il caso dell’extravergine d’oliva, ideato per i giornalisti ma aperto anche al grande pubblico. 

Leggi tutto …

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Forum Olio Evo e non solo

La Commanderie des Cordons Bleus de France Italiana del Friuli Venezia Giulia organizza domenica 4 marzo 2018 alle 10 alla Stazione Marittima di Trieste il suo quinto Forum di formazione di alta cultura gastronomica sul tema “Olio EVO e Non Solo”. Il Forum è aperto liberamente a tutti gli interessati e viene tenuto nell’ambito di Olio Capitale 2018, dodicesima edizione dell’importante evento internazionale sull’olio Extra Vergine di Oliva promosso da Aries - Camera di Commercio di Venezia Giulia Trieste e Gorizia. Il Forum 2018 presenterà la storia dell’olivicoltura a Trieste e nel Collio, il ruolo dell’olio EVO nella cucina stellata e nella cioccolateria d’autore e l’abbinamento di olio e vino nelle ricette gourmet e di tradizione.  Questi argomenti saranno presentati dai responsabili dell'azienda Parovel di San Dorligo, da Piero Zanini della Taverna di Colloredo di Monte Albano 1 stella Michelin, Giuliana Fonda, imprenditrice triestina del cioccolato d’autore a Brescia, Stefano Cosma, esperto di enogastronomia e comunicatore del settore. Al termine  tavola rotonda con il Presidente Nazionale della Commanderie Toni Sarcina. Il Delegato Regionale della Commanderie del FVG Giorgio Sedmak chiuderà il Forum. 

Leggi tutto …

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

PRESENTAZIONE 12° EDIZIONE OLIO CAPITALE

Olio Capitale 2018: dodicesima edizione ricca di novità e nuove collaborazioni, oltre che di riconferme per le formule di maggior successo. Venerdì 23 febbraio 2018 alle 10.30, nella Sala Desiata della Camera di Commercio Venezia Giulia – sede di Trieste, la presentazione ufficiale del Salone degli extravergini tipici e di qualità, che si svolgerà dal 3 al 6 marzo 2018 nella Sala Marittima di Trieste, con organizzazione di Aries e co-organizzazione di Città dell’Olio. Alla presentazione interverranno: Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia, Roberto Dipiazza, sindaco di Trieste, Antonio Sorbo, vicepresidente dell'Associazione nazionale Città dell'Olio, Patrizia Andolfatto, direttore di Aries, Emanuele Scarello, chef 2 stelle Michelin coordinatore della Scuola di Cucina, Robert Princic, presidente Consorzio Tutela Vini del Collio, Giorgio Sedmak, Commanderie des Cordons Bleus de France, Davide Goldoni, responsabile retail di Credit Agricole FriulAdria, Fabio Donà, direttore marketing Despar Triveneto ed Emilia Romagna. 

Leggi tutto …

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Manca un mese a Olio Capitale 2018

A Trieste, organizzato da Aries, dal 3 al 6 marzo torna Olio Capitale. L’Italia dell’olio da scoprire e assaggiare: si rinnova per la 12esima edizione l’appuntamento con Olio Capitale, il salone degli extravergini tipici e di qualità. A Trieste. Dal 3 al 6 marzo, nella Stazione Marittima di Trieste, i migliori oli extravergini di oliva di tutte le regioni olivicole italiane potranno essere degustati in una fiera rivolta a operatori e grande pubblico. Primo appuntamento dell’anno per scoprire gli oli dell’ultimo raccolto, Olio Capitale presenterà centinaia di etichette di produttori prevenienti da tutta Italia e non solo. Un invito a riconoscere e valorizzare le peculiarità degli oli grazie alle iniziative divulgative, come l’Oil bar, dove assaggiatori esperti saranno a disposizione per mini-degustazioni guidate. O ancora l’imperdibile Scuola di cucina stellata coordinata da Emanuele Scarello, chef 2 stelle Michelin, che coinvolge i protagonisti dei fornelli della regione e dell’Alpe Adria. E, ancora, tra le tante iniziative della dodicesima edizione, i seminari e gli approfondimenti dedicati agli operatori del settore, ottima occasione di confronto e aggiornamento. Molte le novità in programma.  Nell’attesa Olio Capitale ha riscosso grande interesse a Vienna, il 23 gennaio scorso, nell' ambito dell'evento Weintage, dedicato ai prodotti enogastronomici della regione Friuli Venezia Giulia e alle aziende produttrici alla ricerca di nuovi partner commerciali e distributori austriaci. 

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Paesaggi rurali storici

Prosegue la corsa per gli altri 15 paesaggi canditati con la campagna  promossa dall’Associazione nazionale Città dell’Olio. Paesaggi Rurali Storici: altre tre Città del’Olio vicine al traguardo. Dopo gli Olivi Terrazzati di Vallecorsa - primo paesaggio olivicolo ad entrare nel Registro del MIpaaf - ora per Parco Regionale dell'Olivo di Venafro, Trequanda e Fascia Olivata Assisi-Spoleto, è il tempo della presentazione dei dossier a cui segue il verdetto finale. Per altre tre Città dell’Olio - Parco Regionale dell'Olivo di Venafro, Trequanda e Fascia Olivata Assisi-Spoleto - il traguardo sembra essere molto vicino. Per loro, infatti, si entra nella fase più delicata, la fase successiva al superamento della prima selezione avvenuta dopo la presentazione ufficiale della candidatura e cioè quella della presentazione del dossier ufficiale. E sui dossier si giocherà la partita finale, perchè ora che sono stati acquisiti dal Ministero, saranno esaminati dall’Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale, delle Pratiche Agricole e Conoscenze Tradizionali entro l’anno. “Con la presentazione dei dossier ufficiali relativi alle candidature di Parco Regionale dell'Olivo di Venafro, Trequanda e Fascia Olivata Assisi-Spoleto le nostre speranze diventano più concrete - spiega Enrico Lupi presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio - Ci auguriamo di poter festeggiare molto presto l’ingresso di altre 3 delle 15 Città dell’Olio candidate, nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali del Mipaaf. Queste città con i loro straordinari paesaggi rappresentano l’eccellenza della nostra bella Italia e da parte nostra, come Associazione che riunisce oltre 330 territori olivetati, abbiamo scommesso su di loro perché crediamo che questo riconoscimento rappresenti un’occasione unica di sviluppo economico. Siamo convinti che la bellezza dei nostri oliveti costituisca un potente polo d’attrazione per costruire un’offerta turistica sempre più in grado di incuriosire e appassionare tutti i visitatori, non solo i cultori dell’olio”.

Per scoprire tutti i paesaggi candidati e seguire la tempistica dei prossimi passi clicca QUI

Associazione nazionale Città dell'Olio C/o Villa Parigini Strada di Basciano, 22 – 53035 Monteriggioni (Si) Tel. 0577 329109  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

I vincitori del premio l'Olio dell'Abbate

cultivar Biancheracultivar Bianchera

Passati in pochi anni da 30 a 600 ettari dedicati agli ulivi, l'olioextravergine friulano ottiene sempre migliori risultati. A Villa Maseri per la 13esima edizione di Oleis &dintorni  è stato consegnato  il Premio Olio dell’Abbate a due aziende arrivate a pari merito: per la categoria "robusti" all. Az. Agr. Fachin Fernanda di Gemona del Friuli; per la categoria delicati" all' Az. Agr. Olio Ducale di Rosero Lenny di  Cividale del Friuli. L’azienda Fachin vanta 350 piante di cultivar Bianchera coltivata con metodo biologico per circa 1 ettaro di terreno, con frantoio certificato biologico. L’azienda Ducale, cultivar Maurino e Leccino, dispone di circa 4 ettari con 1600 piante coltivate con metodo di lotta integrata. Entrambe le aziende sono inserite nel monitoraggio- cura dell'Ersa. Grande partecipazione anche durante le visite tecniche realizzate a cura dell'Ersa FVG cal Frantoio e al campo collezione dell'Istituto Agrario Paolino d'Aquileia, Cividale del Friuli, all’azienda “Olio Ducale” di Cividale del Friuli e all'azienda “Amedeo e Paolo Pascolini” di Gagliano, Cividale del Friuli.

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Oro del Garda, premiati i migliori oli Garda dop

Il concorso Oro del Garda ha visto confrontarsi gli oli extravergine Garda DOP della campagna olearia 2016 esaminati da una giuria tecnica del Laboratorio dogane di Verona. Primo premio a Turri Fratelli Srl di Cavaion Veronese (Vr) per la categoria fruttato leggero  e all'Agraria Riva del Garda di Riva del Garda (Tn) tra i fruttati medi. Nella foto i vincitori con un'illustrazione del vignettista Valerio Marini.

 

 

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy