Flash News!

Donne dell'Olio a Olio Capitale 2018

IMAGE

L'Associazione Nazionale Donne Dell'Olio parteciperà attivamente a Olio Capitale a Trieste 12° Salone degli Oli Extra Vergini Tipici e di Qualità

Read More...

Che anello di cavolo

IMAGE

Lo chef Giuliano Baldessari del ristorante Aqua Crua lo ha proposto nel menu di San Valentino, a noi che single siamo piace anche in occasione di San...

Read More...

Conservare gli alberi antichi

IMAGE

"Conservare gli alberi antichi - Custodi del futuro paesaggio" è il titolo di un'interessante incontro promosso da Italia Nostra e Società...

Read More...

Il giorno del turismo enogastronomico

IMAGE

  Oggi 11 febbraio 2018 alla Bit di Milano in una ricca declinazione di incontri si parlerà di trend, tendenze e protagonisti del turismo...

Read More...

Anteprima del XIV rapporto sul turismo del vino in Italia

IMAGE

ANTEPRIMA DEL XIV RAPPORTO SUL TURISMO DEL VINO IN ITALIA. Martedì 13 febbraio 2018 alle 17 a Milano nell'ambito della BIT, AREA REGIONE...

Read More...

Autenticamente friulano: il tazzelenghe

Il Tazzelenghe è un vitigno autoctono del Friuli-Venezia Giulia, originario della zona attorno a Buttrio e Cividale, nei Colli Orientali.  Il suo nome è friulano e significa "taglia lingua", in riferimento all'effetto astringenza in bocca del vino da esso ottenuto, che si caratterizza per elevata acidità e marcata tannicità. qbquantobasta era presente: non potevamo perdere le proposte degli amici Ilenia Vidoni e Pietro Greco e l'opportunità di assaggiare un vino raro e di nicchia.

Alla Trattoria di Ramandolo è stato proposto all'interno del programma "i piatti Cantine aperte 2017, l'evento del Movimento Turismo del Vino FVG. Quattro le azinede che hanno portato i loro vini in degustazione. Abbiamo cominciato con Jacuss abbinato a un carpaccio marinato di cervo con Asperum balsamico.

Abbiamo proseguito con il Tazzelenghe di Casella abbinato a lumache biologiche da allevamento con sughetto e polenta con farina integrale del Mulino di Godia.


I gnocchetti di rape rosse fatti in casa con ragù di lepre erano abbinati al vino di Beltrame.


Infine le guancette di cinghiale brasate nel Tazzelenhe con purea speziato di carote e sedano è stato servito in abbinamento al vino de Le due torri, con lunga persistenza di ciliegia matura. Tutti vini perfetti per una cena tra amici. 

Salva

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE