Flash News!

Bando per acquistare terra pubblica

IMAGE

A dicembre 8mila ettari di terreni pubblici in vendita. Bando riservato ai giovani sotto i 40 anni. 46% seminativo, 4% agrumeto, 24% prati e pascoli,...

Read More...

Teo Musso e Renato Bosco riaprono insieme Baladin Milano

IMAGE

Teo Musso, maestro della fermentazione e Reanato Bosco artista della lievitazione riaprono insieme il Baladin Milano per una nuova avventura Salva

Read More...

20 anni, una bella età per una vacca da latte

IMAGE

Si chiama Cile e ieri 4 novembre 2017 ha compiuto 20 anni. È in buona salute e produce ancora 10 chilogrammi di latte al giorno. Per una vacca è...

Read More...

Ribolla gialla esclusiva FVG

IMAGE

La Ribolla gialla sarà rivendicabile anche come Igt solo in Friuli Venezia Giulia, ora anche in provincia di Udine dove prima non era possibile. Lo...

Read More...

Tasting Lagrein: i vincitori

IMAGE

Ad Autochtona a Bolzano la degustazione comparativa “Tasting Lagrein”, con oltre 70 etichette di Lagrein, vitigno autoctono dell’Alto Adige...

Read More...

Autenticamente friulano: il tazzelenghe

Il Tazzelenghe è un vitigno autoctono del Friuli-Venezia Giulia, originario della zona attorno a Buttrio e Cividale, nei Colli Orientali.  Il suo nome è friulano e significa "taglia lingua", in riferimento all'effetto astringenza in bocca del vino da esso ottenuto, che si caratterizza per elevata acidità e marcata tannicità. qbquantobasta era presente: non potevamo perdere le proposte degli amici Ilenia Vidoni e Pietro Greco e l'opportunità di assaggiare un vino raro e di nicchia.

Alla Trattoria di Ramandolo è stato proposto all'interno del programma "i piatti Cantine aperte 2017, l'evento del Movimento Turismo del Vino FVG. Quattro le azinede che hanno portato i loro vini in degustazione. Abbiamo cominciato con Jacuss abbinato a un carpaccio marinato di cervo con Asperum balsamico.

Abbiamo proseguito con il Tazzelenghe di Casella abbinato a lumache biologiche da allevamento con sughetto e polenta con farina integrale del Mulino di Godia.


I gnocchetti di rape rosse fatti in casa con ragù di lepre erano abbinati al vino di Beltrame.


Infine le guancette di cinghiale brasate nel Tazzelenhe con purea speziato di carote e sedano è stato servito in abbinamento al vino de Le due torri, con lunga persistenza di ciliegia matura. Tutti vini perfetti per una cena tra amici. 

Salva

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE